Successo di Anteas Calabria

SHARE:

Cataldo Nigro presidente dell’Anteas Calabria, comunica, che nel quadro dei risultati del progetto TAG (territorio-anziani —giovani) autorizzato dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali ed espletato con rigore da Anteas Nazionale, la Calabria con Anteas Vibo si è classificata al secondo posto, dopo la Toscana e prima del Veneto.
Altri premi speciali sono stati assegnati a: Torino (resilienza), Basilicata (origini), Messina (terra S. Stefano), Sardegna (maschere marautones), EmiliaRomagna (alleanza generazionale).
Alla cerimonia Nazionale di assegnazione dei premi, tenutosi nell’Auditorio Cisl “Donat-Cattin” di Roma la delegazione calabrese guidata da Leonardo Monteleone-Presidente Anteas Vibo Valenziaera composta dai giovani Alexia Pantano, Badije Yankuba, Raffaele Ranieli e Paolo Diamante.
In particolare il progetto ha centrato l’obiettivo utile a rammentare il vissuto trascorso, esperienze passate e prospettive di ieri volte a stimolare quel circuito creativo funzionale ad un moderno e nuovo stile di vita per vivere meglio il presente rapportato ai nuovi tempi di vita, unitamente ai
valori della cura e della fratellanza che va costruita nel territorio con una logica intergenerazionale per sperare in un mondo migliore.
E’ un auspicio ma anche un traguardo verso il quale Anteas (Associazione Nazionale Tutte le Età Attive per la Solidarietà) intende spendersi e operare con fiducia nella consapevolezza della necessità di costruire comunità.
Anteas Vibo in tal senso ha sviluppato un positivo percorso di ricerca e conoscenza facilitando un confronto tra gli istituti scolastici “Gagliardi” e “Capialbi”, con la impresa Callipo, produttrice del rinomato TONNO, eccellenza della produzione calabrese nel mondo, e il territorio, studiando la
storia della Tonnara di Pizzo: le sue origini, l’impatto con le diverse generazioni e l’idea del Fondatore ancora oggi vincente che caratterizza un territorio in grado di esprimere eccellenze alimentari di prestigio per la gioia dei tanti consumatori.
La ricerca ha impegnato i giovani studenti Alexia Pantano, Badij Yankuba, Paola Mastrandrea dell’Istituto “Gagliardi” e Paolo Diamante, Raffaele Ranieli, Denise Callisto dell’Istituto “Capialbi” con il coordinamento di un valido e attento gruppo di qualificati docenti.
Inoltre ci preme evidenziare che il lavoro complessivo del progetto in argomento è stato sottoposto a livello na7ionale ad una libera manifestazione di gradimento attraverso i social dove la delegazione calabra ha raggiunto il primato assoluto di ben 18.625 voti espressi con un like, che ha
consentito alla Commissione Giudicatrice di formulare la graduatoria definitiva sopra citata.
Un voto, per molti forse di poco interesse ma significativo per Anteas, che vuole collocarsi tra le Associazioni di Volontariato operante nel Terzo Settore per lo sviluppo solidale e culturale del territorio oltre a dare nuovo slancio al tema della coesione sociale e alla conquista totale dei diritti costituzionali per ogni cittadino di Calabria.