Registro Regionale del Volontariato

Norme per la promozione e la disciplina del volontariato

Il Codice del Terzo Settore (D. Lgs. 117/2017 e ss.mm. e ii.), ha dato attuazione al complesso percorso di riforma del terzo settore avviato con la L. n. 106/2016 ed ha previsto, tra le numerose e sostanziali novità introdotte, l’istituzione del Registro Unico Nazionale del Terzo Settore che andrà a sostituire tutti i registri di settore attualmente vigenti.

Il Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS) non è stato ancora formalmente istituito e, fino alla sua piena operatività, sarà necessario operare in conformità a quanto previsto dalle normative previgenti esclusivamente per ciò che attiene all’iscrizione degli enti nei registri onlus, di volontariato e di promozione sociale.

La Regione Calabria, per effetto della L.R. 14 del 22/6/2015, ha riassunto tra le sue funzioni la gestione del registro delle associazioni di volontariato di cui alla legge regionale n. 33 del 26 luglio 2012 recante “Norme per la promozione e la disciplina del volontariato” e, pertanto, tutte le organizzazioni di volontariato interessate ed in possesso dei requisiti richiesti potranno presentare domanda di adesione e richiedere l’iscrizione alla sezione territorialmente competente del registro regionale del volontariato.


Perchè Iscriversi?

L’iscrizione al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore è condizione essenziale per rientrare nella definizione di “enti del terzo settore”, fermo restando la previsione di diverse categorie di enti del terzo settore, come le Organizzazioni di Volontariato.

L’architettura della nuova normativa in tema di enti del terzo settore, con particolare riguardo alle organizzazioni di volontariato, dispone diverse agevolazioni non solo di carattere fiscale

In relazione ai rapporti con Enti Pubblici, ad esempio, “le amministrazioni pubbliche.. assicurano il coinvolgimento attivo degli enti del Terzo settore, attraverso forme di co-programmazione e co-progettazione e accreditamento…” (art. 55 CTS)

Con riferimento alla stipula di convenzioni, “Le amministrazioni pubbliche di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, possono sottoscrivere con le organizzazioni di volontariato e le associazioni di promozione sociale, iscritte da almeno sei mesi nel Registro unico nazionale del Terzo settore, convenzioni finalizzate allo svolgimento in favore di terzi di attività o servizi sociali di interesse generale, se più favorevoli rispetto al ricorso al mercato”.


Come fare

Possono richiedere l’iscrizione al Registro regionale del volontariato le Organizzazioni di volontariato costituite da almeno 180 giorni e che svolgano la loro attività non in contrasto con le disposizioni di legge relative al volontariato vigenti.

Per iscriversi è necessario presentare apposita domanda di adesione con tutti gli allegati richiesti, che è possibile visionare/scaricare dalla sezione modulistica.

L’iscrizione ha valenza triennale, nel caso in cui l’organizzazione di volontariato debba produrre istanza di rinnovo di adesione al registro regionale del volontariato, è necessario utilizzare la specifica modulistica con i relativi allegati, anche questi visionabili e/o scaricabili dalla sezione modulistica.

Per ulteriori informazioni, gli interessati possono contattare la sezione territoriale di Crotone ai seguenti recapiti:

SEZIONE DI CROTONE
Via Giovanni Paolo II, 126
CARIATI GIOVANNI
tel: 0961855860
e-mail : giovanni.cariati@regione.calabria.it

e consultare il sito internet della regione Calabria al seguente link

http://www.regione.calabria.it/website/organizzazione/dipartimento7/subsite/pariopportunita/volontariato/


Modulistica

 


 

CLICCA SUL LINK PER VISIONARE IL REGISTRO REGIONALE DEL VOLONTARIATO

(http://www.regione.calabria.it/website/organizzazione/dipartimento7/subsite/pariopportunita/volontariato/)