Quasi 2 milioni dal Fondo UNRRA per interventi socio assistenziali

SHARE:

Contributi per 1.800.000 euro per l’anno 2019 dal Fondo Lire U.N.R.R.A., gestito dal ministero dell’Interno.

I fondi sono destinati a programmi socio-assistenziali per cittadini italiani in condizioni di marginalità sociale, in particolare per:

realizzazione o potenziamento di servizi a favore di minori, persone anziane o con disabilità;
recupero di persone con dipendenze da droghe o alcol.
On line nelle pagine dei Bandi di gara e contratti la direttiva del ministro dell’Interno che individua per il 2019 obiettivi generali e programmi prioritari per la gestione del Fondo, e i criteri per l’assegnazione, e l’avviso pubblico per la presentazione dei progetti da finanziare con le risorse stanziate.

I progetti non possono superare l’importo di 130mila euro. Possono essere presentati da enti pubblici o da organismi privati dotati dei requisiti richiesti dall’avviso, e comunque attivi da almeno 5 anni nell’ambito inerente alla proposta progettuale presentata.

Ogni proponente può presentare un solo progetto. Una commissione valuterà in base ai criteri indicati nell’avviso pubblico i progetti, sui quali le prefetture territorialmente competenti devono esprimere un parere in merito alla validità della proposta e alla sua rispondenza alle esigenze locali e alle priorità indicate nella direttiva.

Le domande di contributo devono essere presentate esclusivamente on line registrandosi sul portale del fondo unrra, muniti di un account di posta elettronica certificata (Pec) e firma digitale rilasciati da soggetti accreditati dall’Agid.

La procedura sarà attiva dalle ore 12 del 18 giugno alle ore 12 del 18 luglio 2019, termine ultimo per presentare le domande.

Tutte le info nell’Avviso e nel Manuale di registrazione on line, oppure scrivendo entro il 10 luglio all’indirizzo di posta elettronica dedicato bandounrra@interno.it.