L’associazione “Il Barrio” aderisce alla mobilitazione per la riapertura del Castello

SHARE:

Sono davvero troppi 5 anni. Ci hanno privato di un luogo storico della nostra città, un luogo meraviglioso che invece dovrebbe essere tema di valorizzazione degli spazi interni, delle strutture, di divulgazione della sua stessa storia. Contrariamente ci troviamo ancora una volta ad alzare la voce per chiedere il minimo indispensabile, la semplice riapertura di quel portone, per poter riaccedere al Museo Civico o alla Biblioteca “A. Lucifero”. La nostra città è senza biblioteca da 5 anni.

Tutto questo non è normale, non abituiamoci al degrado culturale. È questo il momento che i cittadini della nostra città prendano esempio da chi ha organizzato lo scorso 22 gennaio un sit-in in Piazza Castello per denunciare lo stato delle cose.

L’Associazione Il Barrio, come già fatto nei mesi scorsi, aderisce agli appuntamenti che verranno organizzati per opporsi al protrarsi della chiusura totale del Castello “Carlo V”, per la tutela e la valorizzazione dello stesso e degli spazi interni. Il destino di Crotone passa dalla cultura e dalla valorizzazione dei beni culturali.