Giovani in Biblioteca: online l’avviso per favorire spazi di aggregazione

SHARE:

Avviso pubblico “Giovani in Biblioteca” per la realizzazione di azioni volte a favorire e sostenere la creazione di spazi di aggregazione destinati alle giovani generazioni nei quali promuovere attività ludicoricreative, sociali, educative, culturali e formative, per un corretto utilizzo del tempo libero.

ENTE EROGATORE

Dipartimento per le politiche giovanili e il Servizio civile universale in collaborazione con la Struttura di missione per la valorizzazione degli anniversari nazionali e della dimensione partecipativa delle nuove generazioni.

OGGETTO DEL BANDO

L’avviso prevede il finanziamento di progetti tesi ad ampliare significativamente l’offerta di spazi di aggregazione destinati a ragazze e ragazzi tra i 14 e i 35 anni, all’interno delle biblioteche pubbliche, nei quali condividere idee, percorsi e occasioni formative, culturali, ricreative, di incontro e confronto.

CARATTERISTICHE DEI PROGETTI

Nello specifico, i progetti dovranno prevedere la creazione, all’interno di biblioteche pubbliche, funzionanti e operative, dislocate su tutto il territorio nazionale e, in particolare, nelle località periferiche e in quelle caratterizzate da situazioni di evidente disagio economico-sociale, di idonei spazi di aggregazione giovanile − ad accesso libero e gratuito − che, oltre a favorire la partecipazione delle giovani generazioni ad attività culturali e ricreative, anche attraverso l’accesso al patrimonio librario, offrano loro percorsi di crescita, promuovendone una migliore qualità della vita e valori come l’inclusione sociale e la partecipazione, quali strumenti per superare l’emergere e il cristallizzarsi di difficoltà relazionali, acuiti dalla situazione pandemica.

Tali spazi potranno essere anche un luogo in cui sensibilizzare i giovani sul contrasto a fenomeni quali bullismo in rete, razzismo, discorsi d’odio anche al fine di prevenire i fenomeni di violenza e microcriminalità organizzata in bande tra giovani e giovanissimi e promuovere presso le nuove generazioni i valori e il significato profondo dell’avere memoria di personaggi esemplari ed eventi storici.

A titolo esemplificativo, potranno essere proposti laboratori artistici, teatrali, musicali, audiovisivi e multimediali, corsi di formazione alla cittadinanza attiva, alla partecipazione democratica e alla legalità o anche professionali, spazi di coworking, strumenti di gamification per veicolare messaggi positivi e supportare i giovani nel processo di crescita personale.

I progetti devono prevedere come beneficiari finali i giovani di età compresa tra i 14 e i 35 anni.

Il coinvolgimento dei giovani anche nell’organizzazione e gestione delle attività progettuali costituisce uno dei criteri di valutazione.

SOGGETTI AMMISSIBILI

Destinatari dei finanziamenti sono enti locali, università pubbliche e altri enti pubblici titolari di biblioteche e di spazi adeguati alle finalità dell’avviso.

Tali enti, per la realizzazione dei progetti, devono prevedere il coinvolgimento, attraverso la costituzione di partenariati, di altri soggetti pubblici o, nel rispetto della normativa vigente, di soggetti del privato sociale, quali associazioni, fondazioni o altre organizzazioni giovanili, senza fini di lucro.

Il soggetto capofila del partenariato è l’ente pubblico titolare della biblioteca, responsabile nei confronti del Dipartimento della realizzazione dell’intero progetto.

Ogni soggetto proponente può presentare una sola proposta progettuale.

Qualora un ente risulti capofila di più progetti diversi, verrà ritenuto ammissibile solamente il primo progetto pervenuto in ordine cronologico.

Nessun soggetto può presentarsi, in qualità di partner, in più di tre proposte progettuali a valere sull’avviso, a pena di esclusione di tutte le proposte che eccedano detto limite, sulla base dell’ordine cronologico di arrivo.

RISORSE DISPONIBILI E FINANZIAMENTO CONCEDIBILE

Il totale complessivo delle risorse disponibili nell’ambito dell’avviso ammonta ad euro 12.000.000,00.

La richiesta di co-finanziamento per la realizzazione della proposta progettuale presentata non può essere superiore ad euro 150.000,00 ed inferiore ad euro 100.000,00.

È fatto obbligo agli enti pubblici destinatari dell’avviso di garantire un cofinanziamento pari almeno al 20% dell’importo totale della proposta progettuale presentata, mediante risorse finanziarie proprie o risorse umane e strumentali.

Il cofinanziamento massimo concedibile dal Dipartimento non può essere quindi superiore all’80% dell’importo complessivo della proposta progettuale.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

Le proposte progettuali potranno essere presentate attraverso la piattaforma informatica indicata nell’avviso a partire dalle ore 12 del giorno 14/09/2022 fino alle ore 12 del giorno 31/10/2022.

INFORMAZIONI E BANDO

Tutte le informazioni e la documentazione sono disponibili alla pagina del bando.

Richieste di informazioni relative all’avviso potranno essere inoltrate all’indirizzo di posta elettronica uffpolgiov@governo.it.

Il bando scade alle 12:00 di lunedì 31 Ottobre 2022.