Crotone, due giornate dedicate alla prima Mostra Ornitologica di “Città di Crotone”

SHARE:

Nelle giornate del 15 e 16 ottobre 2022, la città ospiterà in via Leonida Repaci, la prima Mostra Ornitologica Città di Crotone promossa dall’Associazione ornitologica crotonese “La Fenice“.

La stessa sarà presente dalle ore 14:00 di sabato alle ore 14:00 di domenica. Ad essere esposte saranno mutazioni di canarini, cardellini, pappagalli ed esotici.

A parlare dell’Associazione è Pietro Di Martino.

“Nasce circa 12 anni fa dall’aggregazione di pochissimi soci. Si tratta di un associazione no profit (ONLUS) che in autofinanziamento gestisce le economie in maniera autonoma. Oggi siamo 20 soci, uniti dalla passione in comune per i piccoli pennuti per i quali l’allevamento in cattività diventa uno stile di vita, rispettoso delle esigenze degli uccellini, iniziando dagli spazi loro dedicati, della selezione dei mangimi, della somministrazione di frutta e verdura rigorosamente freschi e tutto quello che serve per far si che la loro permanenza negli allevamenti sia di eccellente livello”.

Tanti esemplari, con qualità, caratteristiche e storie differenti.

“Ogni specie e/o famiglia di volatili richiede una attenzione particolare e diversificata in base al singolo soggetto, nel senso che ogni esemplare ha un proprio carattere e per questo richiede un trattamento personalizzato, adeguato”.

Una due giorni che si rivolge agli appassionati, ai curiosi e soprattutto ai giovani.

“La mostra del 15 e 16 ottobre, organizzata dal nuovo direttivo dell’associazione riguarda come argomento principale la divulgazione di questa passione col fine di far conoscere questo mondo che se a molti è sconosciuto, a tanti altri, possessori anche di un solo canarino o pappagallino, rimane a livello di approssimazione se non si conosce “il mestiere” e l’animale vive male. L’ingresso è libero e l’invito è rivolto a tutti ma soprattutto ai bambini e proprio a questi ultimi sarà rivolta la nostra attenzione per raccontare le nostre decennali esperienze che sono diverse in quanto ognuno di noi allevatori annovera le proprie conoscenze in base alla specie che alleva”.

Un’idea viene però rilanciata, un pensiero alla base dell’iniziativa.

“In realtà il concetto che vogliamo rendere pubblico e quello dell’allevamento non commerciale, noi siamo amatori appassionati. Non è insolito sorprendere un allevatore che trovandosi all’interno dell’allevamento, si mette a parlare o cantare o giocare con i piccoli amici, in particolare, accade con i pappagalli che se adottati da piccolissimi, si innamorano del loro familiare umano e creano una sorta di interazione che va dallo scambio di coccole alle canzoncine, ai giochi e tanto altro. Tra gli animali domestici, gli uccelli posseduti dagli italiani sono 13 milioni ma in particolare, le cocorite (parrocchetto ondulato) si trovano al terzo posto tra i cosiddetti animali da compagnia”.

Info:
Cell. 388 056 5408
Email: lafenice.assornikr@libero.it