Cinque per mille 2020: adempimenti e scadenze

SHARE:

Gli enti che intendono accedere al riparto del cinque per mille per la prima volta nel 2020 o che non sono stati ammessi in anni passati devono presentare telematicamente domanda di iscrizione entro il 7 maggio 2020 e produrre entro il 30 giugno 2020 , a pena di decadenza, un modello di dichiarazione sostitutiva debitamente sottoscritto dal legale rappresentante dell’ente richiedente e corredato da una copia di un suo documento d’identità in corso di validità.

Modelli da utilizzare

VARIAZIONE RAPPRESENTANTE LEGALE

In caso di variazione del rappresentate legale rispetto alla precedente iscrizione è necessario trasmettere, corredata da copia di un documento di identità, una dichiarazione sostitutiva da parte del nuovo rappresentante legale, con l’indicazione della data della nomina e di quella di iscrizione dell’ente alla ripartizione del contributo. Anche tale modello va inviato, a pena di decadenza, entro il 30 giugno 2020.

LIQUIDAZIONE CONTRIBUTO

Le somme relative al 5 per mille dell’Irpef, per gli Enti del Volontariato iscritti e ammessi al riparto, vengono erogati dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (MILAPS) e non dall’Agenzia delle Entrate che è responsabile della sola tenuta dell’elenco permanente iscritti e del controllo sui requisiti previsti dalla normativa vigente. Per informazioni utili sulle modalità di liquidazione del contributo è possibile consultare sul portale del MILAPS la sezione dedicata Home / Temi e priorità / Terzo settore e responsabilità sociale delle imprese / Focus on / Cinque per mille / Moduli per la richiesta di pagamento del contributo nei casi di assenza di conto corrente, reiscrizioni, storni, IGEPA