Quattordicesima Edizione della “Partita della Solidarietà”

SHARE:

locandina-partita-della-solidarieta

Al via la quattordicesima edizione “Partita della Solidarietà”, che si terrà sabato 4 maggio 2012, alle ore 16.00, presso il Campo sportivo di Punta Alice a Cirò Marina. Dopo la splendida tredicesima edizione della partita della solidarietà, organizzata dagli “Scaut Raider” di Cirò Marina, sempre affiancati dalla Scuola dell’Infanzia “Baby Kinder Park” con la collaborazione del Centro Servizi Volontariato “Aurora” di Crotone, svoltasi lo scorso anno, gli organizzatori hanno voluto confermare l’entusiasmo, la voglia, il piacere e la soddisfazione di proseguire per la strada intrapresa, consapevoli – come ci ha riferito gli organizzatori, che é una strada giusta, sana, coerente con i principi di solidarietà, condivisa speriamo da tutti, soprattutto rivolta a confermare il volontario supporto, con un piccolo contributo, che servirà a rendere meno sofferta la vita per qualche bambino meno fortunato. Gli scopi e le finalità sono sempre gli stessi: educare all’amore verso gli altri, alla lealtà, alla tolleranza reciproca, alla correttezza di comportamento, all’aiuto verso chi meno fortunato. Crediamo e confermiamo ancora una volta che sia compito degli adulti fornire ai giovani, ancora prima che con le parole con l’impegno, tali esempi. Esempi che, ora al quattordicesimo anno di programmazione e realizzazione si ispira la “partita della solidarietà” che quest’anno vedrà la gradita presenza di molti. In primis, “Fedeli nei secoli”, come recita il loro motto, I carabinieri di Cirò Marina che insieme agli Scaut Raider hanno avviato nel lontano anno 2000 questa splendida “gara di solidarietà”. Poi, man mano, negli anni altre splendide realtà: “La Fiamma Azzurra” Polizia penitenziaria di Catanzaro, “Gli Amatori Due Mari” di Tiriolo, La Guardia di Finanza, Tenenza di Cirò Marina e naturalmente i genitori della Baby Kinder Park e gli Scaut Raider. La manifestazione, oltre a rappresentare un forte momento di condivisione e socializzazione, permetterà di raccogliere alcuni fondi ricavati da autofinanziamento che daranno anche per il futuro la possibilità a sfortunati bambini di essere assistiti ed istruiti attraverso la fondazione Onlus di Mago Sales (Torino), che é il referente umanitario.