Interno: Flussi d’ingresso proroga per i lavoratori non stagionali

SHARE:

logo_ministero_interno

Flussi d’ingresso non stagionali: prorogati al 31 dicembre i termini per lavoratori formati all’estero e soggiornanti di lungo periodo. Le domande potranno essere presentate in modalità telematica.
Con una circolare congiunta, il ministero dell’Interno e il ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali hanno prorogato i termini per permettere a lavoratori stranieri non comunitari di presentare domanda di assunzione o convertire il titolo di soggiorno.
Con il provvedimento, prot. 4486 del 10 luglio 2014, il termine già fissato al 20 agosto 2014 viene spostato alle ore 24 del 31 dicembre 2014.

Fino ad allora si potrà:

presentare domanda di assunzione di un lavoratore che abbia completato un programma di istruzione e formazione nel suo Paese di origine, ai sensi dell’articolo 23 del testo unico sull’immigrazione;
convertire un permesso di soggiorno Ue per soggiornanti di lungo periodo rilasciato da altro Stato Ue, in un permesso di soggiorno per lavoro subordinato o autonomo.

La proroga dei termini si è resa necessaria perché le domande presentate non raggiungono le quote fissate dal D.P.C.M. del 25 novembre 2013 “Programmazione transitoria dei flussi d’ingresso dei lavoratori non comunitari per lavoro non stagionale nel territorio dello Stato per l’anno 2013”.

Le domande potranno essere presentate con le modalità telematiche e con le procedure già indicate in precedenza.
www.interno.it