FRI-Fondazione romanì Italia promuove il progetto “Fuochi attivi 2”

SHARE:

logo-federazione-romani

Dopo il buon risultato del progetto “Fuochi attivi”, percorso formativo verso la cittadinanza attiva romanì realizzato negli anni 2013/2014, la FRI-Fondazione romanì Italia promuove il progetto “Fuochi attivi 2”, percorso formativo per n. 10 giovani rom/sinti.
Il protagonismo romanò, specifico e non esclusivo, è la strategia che FRI-Fondazione romanì Italia si propone di mettere in atto per realizzare le proprie azioni, valorizzando le positività, le professionalità e le potenzialità presenti nelle comunità romanes.
Da tempo il tema “partecipazione” è sempre richiamato genericamente e aprioristicamente, alla stregua di altri concetti, quando si parla di Rom.
Essere in balia di eventi e volontà altrui, come accade da troppo tempo per la popolazione romanì, non è partecipazione attiva.
Per la FRI-Fondazione romanì Italia la partecipazione attiva non è un processo spontaneo ma presuppone azioni di formazione, lo sviluppo di capacità che consentano di co-elaborare decisioni in gruppo, di perseguire (una volta individuate) in modo efficace le proprie scelte ed infine di sviluppare un pensiero critico e autonomo, che devono portare l’individuo, il gruppo, la comunità a strutturare i contenuti alla base dell’accesso di una cittadinanza che sia sostanziale, non meramente formale.

Un lavoro che deve basarsi e partire dal contemplare e lavorare per il superamento di quei meccanismi di introiezione della discriminazione (auto-discriminazione) che si producono negli appartenenti alle minoranze culturali investite dalla violenza di contesti maggioritari “interiorizzanti” e dei paradigmi differenziati ad essi connessi e che minano l’autostima, nutrono il fatalismo ed il vittimismo, promuovono dipendenza.

Per la FRI-Fondazione romanì Italia la partecipazione attiva significa muoversi nella direzione della libertà, della dignità, dell’emancipazione collettiva, prima, e individuale, dopo.

La formazione proposta dalla FRI-Fondazione romanì Italia con il progetto “Fuochi attivi” è indirizzata a giovani rom, selezionati a livello nazionale, considerando la loro sensibilità sociale, culturale e politica nonché il loro livello di istruzione medio-alto ed è finalizzata verso la cittadinanza attiva romanì.

Un percorso formativo per promuovere e valorizzare il protagonismo romanò potenziando la motivazione, la relazione, la rete, i processi di incontro e di trans-culturalità, per accrescere le competenze e le potenzialità di partecipazione responsabile.

Gli obiettivi del percorso formativo “Fuochi attivi 2”

conoscenze, abilità e attitudini necessarie per la promozione dei diritti esigibili di cittadinanza attiva

analizzare le cause, le manifestazioni, le conseguenze e l’impatto dell’indifferenza e della distorsione socio istituzionale verso i rom

competenze in relazione a metodi e prassi comunicative per la corretta diffusione della conoscenza della cultura romanì. Muovere le intenzionalità in un direzione plurale di azioni e rivendicazioni per la promozione dei diritti

la definizione del proprio ruolo per il potenziamento delle comunità romanès

lo sviluppo di una rete di attivisti rom anche attraverso l’implementazione di canali di comunicazione privata e intercomunitaria.

Il percorso formativo avrà una varietà di proposte formative-didattiche attraverso seminari e laboratori in quattro aree di contenuti:

– Storico/sociologica
– socio-culturale/politico
– Comunicativa – mass mediologica
– Pedagogico/educativo

Le attività di formazione sono strutturate in 08 mesi per complessivi n. 160 ore:

due giorni al mese di aula (n. 96 ore complessivi) con lezioni frontali e conversazionali ma anche attraverso attività laboratoriale per sviluppare i contenuti delle cinque aree formative;
due giorni al mese (n. 64 ore complessivi) di tirocinio nel territorio di residenza del corsista collaborando con organizzazioni locali del privato sociale.

Le attività di formazione avranno inizio presumibilmente il 6 Dicembre 2014 e si concluderanno il 30 Luglio 2015.

Al termine delle attività formative sarà accertato le competenze acquisite dal corsista e sarà rilasciato l’attestato di partecipazione.

Per informazioni: numero verde gratuito 800775805 (anche da cellulari)

tel. 3662277383 – email: fonadzioneromani.Italia@gmail.com

Selezione dei corsisti di “Fuochi attivi 2”

La FRI – Fondazione romanì Italia SELEZIONA n. 10 persone rom e sinte per partecipare al corso di formazione verso la cittadinanza attiva romanì “Fuochi attivi 2”.

Possono candidarsi alla selezione i cittadini delle comunità romanès regolarmente domiciliati in Italia con età minima di 18 anni ed adeguato titolo di studio.

Ai corsisti selezionati saranno rimborsate le spese di vitto, alloggio e viaggio dei corsisti.

I corsisti selezionati riceveranno una indennità di frequenza.

La proposta di candidatura per partecipare al percorso formativo “Fuochi attivi 2” deve pervenire alla segreteria della Fondazione romanì Italia entro il 25 Agosto 2014 inviando una email a info@fondazioneromani.it, contenente i dati anagrafici completo, recapito postale e telefonico. Il candidato potrà essere contattato dalla segreteria della FRI – Fondazione romanì Italia per ulteriori informazioni o richiesta di documentazione.

La selezione

Le proposte di candidatura pervenute saranno esaminate e selezionate da una commissione nominata dalla FRI-Fondazione romanì Italia e composta da delegati degli enti che collaborano alla realizzazione del progetto.

Le proposte di candidatura selezionate dalla commissione saranno invitati ad un colloquio per definire la graduatoria di “Fuochi attivi 2”.

Le prime 10 persone della graduatoria parteciperanno al corso “Fuochi attivi 2”.

Valutazione:
La selezione avverrà per titoli e colloquio per complessivi n. 100 punti così ripartiti:

Titoli ….. punti 30

Colloquio ……… punti 70

Gli elementi della selezione sono:

la motivazione (40%)

il titolo di studio (30%)

l’età (20%)

il curriculum personale (10%)

I dati personali raccolti saranno trattati nel rispetto dei principi e delle disposizioni del D. L. n. 196/2003 in materia di tutela della riservatezza e comunque esclusivamente per le finalità di gestione della procedura della selezione. Il trattamento dei dati verrà effettuato sia mediante sistemi informatici che in forma manuale con mezzi cartacei. Il consenso al trattamento dei dati è condizione obbligatoria per la gestione della procedura della selezione.

Fondazione romanì Italia
“Con le tue radici, per il tuo futuro”
www.fondazioneromani.it   –  info@fondazioneromani.it
numero verde: 800587705