Fondo Europeo per l’Integrazione, 1 milione di euro per progetti di Capacity Building

SHARE:

logo_ministero_interno

L’autorità responsabile del Fondo Europeo per l’Integrazione di cittadini di Paesi terzi ha invitato le Prefetture, tramite la circolare n.1431 del 3 marzo scorso, a presentare proposte progettuali a valere sull’azione 9 ‘Capacity building’ del Programma Annuale 2013. Sono destinati a progetti delle Prefetture. Dovranno essere presentati via web entro il 15 aprile prossimo.

In particolare, i progetti presentati dovranno essere destinati a:
  • promuovere il miglioramento dei livelli di gestione ed erogazione dei servizi amministrativi rivolti ai cittadini di Paesi terzi, anche in considerazione delle nuove procedure in vigore, riguardanti la sottoscrizione dell’Accordo di integrazione;
  • attivare e/o rafforzare, attraverso l’azione dei consigli territoriali per l’Immigrazione, reti di governance e coordinamento a livello territoriale tra istituzioni, enti locali e associazioni del terzo settore, ai fini di qualificare l’offerta dei servizi pubblici rivolti ai cittadini di Paesi terzi e migliorare in termini di efficacia ed efficienza l’adempimento delle procedure di carattere amministrativo ad essi rivolte;
  • promuovere l’aggiornamento degli operatori degli Sportelli Unici e delle questure al fine di migliorare la capacità degli uffici pubblici di fornire servizi mirati all’utenza straniera e comunicare in contesti multiculturali;
  • sostenere i processi di partecipazione attiva degli stranieri alla vita pubblica, attivando, laddove possibile, forme di raccordo con le consulte di stranieri presso gli enti locali ed i consiglieri aggiunti.
Le risorse destinate al finanziamento dei progetti ammontano a 1 milione di euro. Le proposte dovranno essere sottoscritte digitalmente e potranno essere presentate esclusivamente mediante il sistema informativo https://www.fondisolid.interno.it a partire dalle ore 12:00 del 6 marzo fino alle ore 16:00 del 15 aprile prossimi.