Concorso “Dire&Fare” …Per il bene del nostro Territorio. Premio: Domenico Gabriele III edizione

SHARE:

Concorso-Dire&Fare-Per-il-bene-del-nostro-Territorio-Premio-Domenico-Gabriele-III-edizione

Il Concorso, promosso dall’Azione Cattolica dell’Arcidiocesi Crotone S. Severina: “€ŸDire & Fare” … Per il bene del nostro Territorio. Premio: Domenico Gabriele III edizione, con il Patrocinio del Comune di Crotone e della Provincia di Crotone e in collaborazione con: A.N.I.R. sez. di Crotone (Associazione Nazionale Insegnanti di Religione), Centro Servizi per il Volontariato “Aurora” di Crotone, Cooperativa Aristippo di Santa Severina; – Proloco Siberene, U.C.I.I.M. sez. di Crotone (Unione Cattolica Italiana Insegnanti).

Si tratta, di un’iniziativa rivolta agli Studenti della Scuola primaria (classi Quarte e Quinte); della Scuola secondaria di I e II grado, statale e paritaria, della Provincia di Crotone e del Territorio diocesano, anche se non aderenti all’Associazione o lontani dalla sua sensibilità religiosa o culturale.
La finalità, tramite il coinvolgimento delle Istituzioni Scolastiche, quest’anno, é quella di contribuire allo sviluppo di una coscienza critica della realtà locale, sensibilizzando gli studenti – attraverso un percorso di riflessione – ai temi della giustizia, della legalità, della solidarietà della e cittadinanza attiva.
I partecipanti potranno scegliere fra tre diverse modalità espressive; i migliori lavori selezionati riceveranno il Premio ‟Domenico Gabriele” , giunto alla III edizione.
L’Azione Cattolica, infatti, anche quest’ anno intitolerà il premio a ‟Dodò”, il bambino morto il 20 settembre 2009, in seguito al ferimento avvenuto in un campetto di calcio nella città di Crotone. L’obiettivo é quello di non perdere la memoria del ricordo, di un sacrificio che ha dolorosamente segnato il nostro Territorio, nell’intenzione di stimolare una più forte coscienza civica delle giovani generazioni e sulle quali si concentra l’aspettativa di un futuro migliore.
Presentazione
Si tratta, di un’iniziativa rivolta agli Studenti della Scuola primaria (classi Quarte e Quinte); della Scuola secondaria di I e II grado, statale e paritaria, della Provincia di Crotone e del Territorio diocesano, anche se non aderenti all’Associazione o lontani dalla sua sensibilità religiosa o culturale.
La finalità, tramite il coinvolgimento delle Istituzioni Scolastiche, quest’anno é quella di contribuire allo sviluppo di una coscienza critica della realtà locale, sensibilizzando gli studenti – attraverso un percorso di riflessione – ai temi della giustizia, della legalità, della solidarietà della e cittadinanza attiva.
I partecipanti potranno scegliere fra tre diverse modalità espressive; i migliori lavori selezionati riceveranno il Premio ‟Domenico Gabriele” , giunto alla III edizione. L’Azione Cattolica, infatti, anche quest’ anno vuole intitolare, il premio a ‟Dodò”, il bambino morto il 20 settembre 2009, in seguito al ferimento avvenuto in un campetto di calcio nella città di Crotone. L’obiettivo é quello di non perdere la memoria del ricordo, di un sacrificio che ha dolorosamente segnato il nostro Territorio, nell’intenzione di stimolare una più forte coscienza civica delle giovani generazioni, sulle quali si concentra l’aspettativa di un futuro migliore.
Regolamento
Art. 1 – Finalità
L’iniziativa, tramite il coinvolgimento delle Scuole, quest’anno si propone di contribuire allo sviluppo di una coscienza critica della realtà locale, sensibilizzando gli Studenti – attraverso un percorso di riflessione – ai temi della giustizia, della legalità, della solidarietà della e cittadinanza attiva con uno sguardo attento al nostro Territorio.
Art. 2 – Destinatari
Possono partecipare al Concorso singoli studenti, o gruppi classe della Scuola primaria (classi Quarte e Quinte); della Scuola secondaria di I e II grado, statale e paritaria, della Provincia di Crotone e del Territorio diocesano.
Art. 3 – Tema del Concorso
I partecipanti al Concorso potranno liberamente approfondire le tematiche di: giustizia, legalità, solidarietà e cittadinanza attiva, in riferimento a situazioni della nostra realtà locale, secondo quanto richiamato dalle finalità all’Art.1;
Art. 4 – Tipologia di elaborati ammessi al Concorso
L’ elaborato potrà essere presentato sotto forma di:
1. Opera letteraria: testo narrativo (di genere diverso), articolo di giornale o poesia (massimo 3 pagine, con carattere Times New Roman corpo 12) presentati sia su supporto cartaceo, sia in formato file Microsoft Word (.doc) su CD;
2. Opera figurativa: pittura, scultura, grafica e fotografia.
Nel caso in cui si realizzasse un’opera pittorica o una scultura, le tecniche, i materiali ed il supporto sono a scelta dei partecipanti.
Nel caso di opera grafica o fotografica gli elaborati dovranno essere montati su pannello rigido. Le dimensioni massime delle opere non dovranno mai superare i cm 90.
3. Opera multimediale: filmati, brani musicali, documentari, spot e cortometraggi.
Nel caso in cui si realizzasse un’opera multimediale, si prega di rispettare i seguenti criteri: le opere devono pervenire registrate su supporto CD o DVD e presentate in forma leggibile, al fine di facilitare le operazioni di valutazione e di selezione. A tale proposito, per i file audio é previsto il formato MP3, per i file multimediali i formati AVI – MOV – MPG.
La fruizione dell’opera deve potersi attuare in un tempo complessivo non superiore ai 10 minuti.
Nel caso di opere musicali sono esclusi dal Concorso gli arrangiamenti – ancorché originali – di melodie già esistenti e per nessuna ragione saranno prese in considerazione opere che non siano frutto dell’originalità e della creatività degli studenti o sottoposte a diritto d’autore.
Le eventuali citazioni melodiche non devono superare le quattro battute. La scelta dei riferimenti stilistici e delle modalità di trattamento del suono (musica acustica, concreta o elettronica) é assolutamente libera.
Art. 5 – Modalità di presentazione delle opere
I partecipanti dovranno attenersi ai seguenti criteri:
1. scegliere esclusivamente una sola delle modalità espressive sopra elencate;
2. produrre un’opera originale non coperta da diritto di autore;
3. citare la/le fonte/i nel caso in cui l’opera prodotta tragga spunto da altre opere;
4. produrre opere che non veicolino messaggi di intolleranza, lesivi della sensibilità e della dignità di individui e gruppi, che non abbiano contenuti religiosi, razziali, sessuali, sociali, politici, offensivi per le persone e le comunità cui si riferiscono;
5. compilare il modulo di adesione (allegato) riportando i dati: dell’Istituto scolastico, del docente referente, del progetto, la tipologie e la descrizione dell’ opera che verrà presentata.
Art. 6 –Iscrizione, termine e modalità di consegna degli elaborati Le Scuole partecipanti dovranno inviare i lavori accompagnati dal modulo di adesione, entro e non oltre il 10 maggio 2013.
Gli elaborati – in originale o in formato file su supporto Cd o Dvd – con l’allegato modulo di adesione, compilato in ogni sua parte dovranno pervenire al seguente indirizzo:
Azione Cattolica Italiana
Arcidiocesi di Crotone S. Severina
Presso: prof. Pisano Giuseppe
via Matilde Serao, n° 18
88900 Crotone
L’invio degli elaborati sarà consentito anche:
o in formato elettronico al seguenti indirizzo e – mail: azione.cattolicakr@libero.it
o a mano nei giorni di martedì e venerdì dalle ore 11,30 alle 12,30 al seguente indirizzo:
P.zza Duomo 11 ( pal. Arcivescovile) PREVIA telefonata al n° 3208891151.
L’ invio dell’elaborato impegna i partecipanti ad essere presenti alla cerimonia di premiazione
Scarica modulo di adesione