Cane intrappolato in un cappio per la cattura della fauna selvatica

SHARE:

guardie-ecozoofile-sequestri

Nel tardo pomeriggio del 27 ottobre 2017, l’Associazione Argo onlus di Cirò Marina informava le Guardie Ecozoofile di Fareambiente Crotone che presso uno studio veterinario della cittadina era stato ricoverato d’urgenza un cane di piccola taglia e che lo stesso era stato rinvenuto in un fondo agricolo, ferito ed intrappolato ad un cappio metallico. Immediatamente la Sala Operativa delle Guardie Ecozoofile inviava sul posto gli agenti del Distaccamento Operativo Territoriale di Cirò Marina, raggiunti poi da una pattuglia della Direzione Provinciale di Crotone. Veniva pertanto effettuato un sopralluogo nel fondo agricolo in questione.
Qui le Guardie, nonostante il buio, riuscivano ad individuare altri due cappi metallici, predisposti lungo la recinzione del terreno, ed utilizzati presumibilmente per la cattura della fauna selvatica di piccola e media taglia. I cappi venivano posti sotto sequestro a disposizione dell’Autorità Giudiziaria ed apposita notizia di reato veniva inoltrata a carico di ignoti per i reati di maltrattamento di animali e caccia con mezzi vietati. Sono in corso indagini per risalire agli autori di tale pratica illegale. Il cane rinvenuto ferito, dopo adeguate cure medico-veterinarie, è stato affidato per la riabilitazione all’Oasi canina dell’Associazione Argo di Cirò Marina.

fonte: www.ilcirotano.it