Bando per progetti di assistenza a favore delle vittime della tratta

SHARE:

antitratta-ok

È online l’Avviso pubblico della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le pari opportunità, che prevede, ai sensi dell’art. 3, comma 1, del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 16 maggio 2016, un Bando per il finanziamento di progetti attuati a livello territoriale finalizzati ad assicurare, in via transitoria, ai soggetti destinatari adeguate condizioni di alloggio, vitto e assistenza sanitaria e, successivamente, la prosecuzione dell’assistenza e dell’integrazione sociale – Programma unico di emersione, assistenza ed integrazione sociale a favore degli stranieri e dei cittadini di cui al comma 6 bis dell’art. 18 del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286, alle vittime dei reati previsti dagli articoli 600 e 601 del codice penale, o che versano nelle ipotesi di cui al comma 1 del medesimo articolo 18 (art. 1, commi 1 e 3, del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 16 maggio 2016).

Scade il  25 settembre 2017.

http://www.pariopportunita.gov.it

bando-tratta-2-2017
all-1-domanda-di-candidatura-bando-2-2017
all-2-formulario-bando-2-2017
all-3-preventivo-economico
all-4-dichiarazione-che-non-sussistono-cause-determinanti-incapacita-a-contrarre-con-la-pa-bando-2-2017
all-5-patto-di-integrita-bando-2-2017
faq-bando-tratta-18072017

AVVERTENZA GENERALE

SI RACCOMANDA DI FARE ATTENZIONE A TUTTI GLI ELEMENTI CHE NEL DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DEL 16 MAGGIO 2016 E NEL BANDO SONO INDICATI COME ESSENZIALI PENA INAMMISSIBILITÀ DEL PROGETTO.
GLI STESSI, LADDOVE NON DOCUMENTABILI, DEVONO ESSERE PRESENTI IN MANIERA CHIARA E INEQUIVOCABILI NELLA FORMULAZIONE DEL PROGETTO STESSO.