Bando accesso aree portuali e balneari alle persone con disabilità

SHARE:

spiaggia-accessibile-ai-disabili

La Regione Calabria promuove interventi finalizzati a migliorare l’accesso alle aree portuali e balneari da parte delle persone con disabilità. Con il presente Avviso si propone di potenziare la rete di servizi territoriali rivolti alle persone in condizione di disabilità, favorendone la socializzazione e l’integrazione con la comunità locale agevolando la partecipazione dell’utenza alle opportunità culturali, sportive, artistiche realizzate localmente, incoraggiando forme di autonomia ed inclusione sociale.
Obiettivi
Gli obiettivi che si intende raggiungere con il presente avviso sono: – Sperimentare e implementare forme ulteriori e innovative di servizi per la disabilità, da affiancare alle tradizionali soluzioni domiciliari, con l’obiettivo di potenziare e rendere più efficiente la rete dei servizi locali per le persone con disabilità, favorendo una soddisfacente vita di relazione nella comunità locale. In tale ottica le iniziative progettuali, completando l’offerta dei servizi domiciliari sanitari e socio assistenziali, devono favorire il più possibile la presa in carico integrata delle persone con disabilità, adattandosi flessibilmente alle concrete esigenze dei singoli utenti; – Alleggerire il gravoso carico assistenziale delle famiglie in contesti domestici nei quali la capacità di supportare il proprio familiare è insufficiente o inadeguata, specie in situazioni caratterizzate da miseria ed emarginazione sociale. In tali casi il servizio si propone di offrire un concreto sollievo, affiancando e sostenendo i familiari che accudiscono la persona incapace
di compiere gli atti quotidiani, ovvero sostituendo temporaneamente gli stessi nelle responsabilità di cura durante l’orario di lavoro o comunque e nei periodi di temporanea impossibilità; – Favorire l’approccio familiare attivo, inteso come la partecipazione del nucleo familiare all’organizzazione dei servizi a favore del soggetto disabile, coinvolgendo i familiari nella predisposizione del piano di assistenza individualizzato e nei protocolli organizzativi, nei programmi di formazione rivolti ai familiari per la gestione del caregiver, nelle iniziative per l’accoglimento e contenimento delle ansie del familiare.
Beneficiari
1. Possono partecipare al presente Avviso Pubblico le organizzazioni no profit del territorio, regolarmente riconosciute mediante l’iscrizione nei rispettivi Albi o Registri, laddove previsti dalla legge e regolarmente istituiti: Organizzazioni di volontariato, Cooperative Sociali, Onlus, Fondazioni, Istituzioni Religiose, Associazioni di Promozione Sociale. 2. Le Organizzazioni che parteciperanno al bando dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti: a) Avere, tra le proprie finalità, la realizzazione di servizi in favore dei disabili o persone non autosufficienti; b) disporre di personale adeguato ai compiti e finalità previsti nel progetto, o impegnarsi in tal senso; c) Essere soggetti legalmente riconosciuti, attraverso l’iscrizione nei rispettivi Albi o Registri, laddove istituiti, ai sensi delle rispettive leggi. Nel caso di mancata istituzione, ancorché prevista dalla legge, degli Albi o Registri suddetti da parte degli enti competenti, la commissione valuterà i requisiti soggettivi per l’iscrizione negli stessi. d) Saranno presi in particolare considerazione, mediante l’assegnazione di relativo punteggio, i progetti presentati da organizzazioni che dimostreranno di aver maturato esperienza operativa nel settore dell’assistenza alle persone con disabilità nel territorio della Regione Calabria.
Dotazione finanziaria
Le risorse finanziarie disponibili per il presente Avviso Pubblico sono pari complessivamente a euro 89.200,00 e saranno attinte dal Fondo per la Non Autosufficienza dell’annualità 201(DGR464/2015- Impegno 6587/2016). I progetti verranno finanziati fino alla concorrenza della somma disponibile. Il contributo massimo previsto è pari ad euro 30.000,00 a progetto.

Scade 27 luglio 2017, alle ore 12:00.

regione-cal-decreto-n-6418-del-19-giugno-2016-avviso-pubblico

all-1

all-2