Anpana: sequestrate 18 apparecchiature elettromagnetiche illegali

SHARE:

Gez-anpana

Continuano i servizi di prevenzione e repressione atte a contrastare il dilagante fenomeno delle violazioni in materia Venatoria. Sono state sequestrate dalle Guardie Ecozoofile dell’Associazione Nazionale Protezione Animali Natura Ambiente – ANPANA – del Comando Regionale Calabria, diretti dal Dirigente Carmine Levato, 18 apparecchiature per la caccia, illegale, delle quaglie con i richiami acustici notturni, che attirano i volatili impegnati nelle traversate migratorie. “L’apertura della stagione venatoria – scrive in un comunicato il Dirigente Levato – ha purtroppo registrato la ripresa dell’attivita’ di ‘bracconieri’ che, senza scrupolo, usano richiami acustici a funzionamento elettromagnetico per attirare durante le ore notturne stuoli di quaglie (Coturnix coturnix), spesso stremate dalle traversate migratorie, per poi compiere all’alba delle vere e proprie mattanze”.

L’intervento dei Volontari ANPANA nelle campagne di Isola di Capo Rizzuto, Cutro, Mesoraca e Roccabernarda ha “evitato l’ennesima crudele mattanza di quaglie da parte di bracconieri senza scrupoli che – sottolinea la nota – usano mezzi non consentiti per attirare i volatili in passo e provvedere al loro facile abbattimento”. Le apparecchiature sequestrate sono state messe a disposizione dell’Autorita’ Giudiziaria che provvedera’ a disporne la successiva distruzione, dal momento che la legge per tale infrazione prevede la misura della confisca dei richiami. Sono in corso indagini per individuare i responsabili dell’attivita’ venatoria illegale. Dall’inizio della stagione venatorio sono stati sequestrati ben 29 apparecchiature elettromagnetiche (Richiami) e due persone sono state deferite in stato di libertà per aver utilizzato proprio queste apparecchiature per la caccia alla quaglia.